Il pane alla zucca, ottimo accompagnamento sia per alimenti dolci che salati, è una preparazione onnipresente in casa mia nel periodo autunnale. In tutta la sua morbidezza è infatti perfetto a colazione ma allo stesso modo il sapore dolce della zucca ben si sposa con un tagliere di salumi e formaggi (e non solo!)

Con questa ricetta Il piatto del giorno partecipa inoltre all’evento ”L’ingrediente in comune” organizzato dalla dolcissima Lucia, dal blog LadiesAreBaking , per le blogger appartenenti al gruppo FB ”Progetto Blog” 

Come si svolge l’evento?

Io e altre blogger abbiamo scelto tramite sondaggio l’ingrediente del mese (in questo caso la zucca) e ciò che ne è scaturito è un vero e proprio mix di idee, sapori e colori diversi

Non è coloratissimo questo collage? Io lo trovo stupendo! 🙂 

Idee-ricette (e non solo!) per tutti i gusti 🙂

Ovviamente qui di seguito vi lascio i link a tutti i blog che hanno partecipato al concorso:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

#lingredienteincomune #progettoblog

Preparazione: 2 h 20 min
Cottura: 40 min
Pronto in: 3 h

Ingredienti 

  • zucca (polpa) 200 g
  • farina 00 400 g
  • farina manitoba 100 g
  • lievito mastro fornaio 1 bustina (lievito di birra secco 7 g)
  • olio e.v.o. 50 g
  • zucchero 100 g
  • sale 2 cucchiaini 
  • uova 1 unità
  • acqua tiepida q.b.
  • pinoli sgusciati q.b.

+

  • spago da cucina

 

Preparazione

 

1Per prima cosa taglio la polpa di zucca a fettine e la cuocio a vapore per circa 10 minuti, quindi la passo al minipimer e aggiungo acqua tiepida fino a raggiungere un peso di circa 350 g


2Nel frattempo setaccio le due farine insieme (potete utilizzare anche solo farina 00, il risultato sarà leggermente meno soffice), aggiungo il lievito secco e mescolo in una ciotola capiente

 

3Dispongo la farina a fontana e aggiungo lo zucchero, l’olio e.v.o., il sale e la polpa di zucca precedentemente passata al minipimer e allungata con l’acqua tiepida

 

4Comincio quindi ad impastare con una forchetta incorporando la farina con movimenti circolari dall’esterno verso l’interno, creando dei cerchi immaginari sempre più ampi

 

5

Continuo quindi ad impastare, prima nella ciotola con la forchetta e poi direttamente su una spianatoia infarinata con le mani, per almeno 10 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo

 

6

A questo punto ripongo il panetto nella ciotola, pratico un’incisione a croce al centro dell’impasto, copro con un canovaccio umido (che solitamente inumidisco riponendolo sulla pentola utilizzata per la cottura a vapore della polpa di zucca) e lascio lievitare lontano da spifferi per almeno 2 h o fino al raddoppio (durante questa fase potete utilizzare la funzione solo luce del forno)

 

7

Terminata questa prima lievitazione sgonfio leggermente l’impasto lavorandolo con le mani e gli do forma (le forme che prediligo sono quella a zucca, dividendo il panetto in 8 spicchi con dello spago da cucina o allungata, utilizzando lo stampo da plumcake) direttamente sul contenitore, rivestito da carta forma, che utilizzerò per la cottura

 

8

Data la forma lascio poi lievitare per un’altra mezzora

 

 

9

Terminata anche la seconda lievitazione spennello con dell’uovo sbattuto, cospargo con pinoli sgusciati a piacere e cuocio per circa 35-40 minuti a 180 ° in forno statico preriscaldato

 

10

(in realtà ho provato anche la cottura ventilata alla stessa temperatura e la trovo altrettanto valida)

 

11

Se durante la cottura la superficie del pane dovesse scurirsi troppo vado a coprirla con un foglio di carta stagnola

 

12

A cottura ultimata faccio raffreddare il pane alla zucca su una gratella

 

Potete conservare il pane alla zucca sotto una campana per dolci o in sacchetti di plastica bene chiusi, oppure congelarlo per averne sempre a disposizione. Buon appetito!

Spero che questo articolo vi sia piaciuto e, se volete lasciarmi un consiglio, un feedback o semplicemente fare due chiacchiere lasciate un commento qui sotto, sulla pagina Facebook o sul mio profilo Instagram

Ciao e al prossimo articolo!

AFFILIAZIONE AMAZON: cosa significa?

Cliccando sui link amazon qui di seguito avrete la possibilità di visualizzare, ed eventualmente acquistare, i prodotti evidenziati tramite il sito ufficiale. Da eventuali click non ricavo nulla. Solo con l’acquisto di un prodotto guadagno una piccola percentuale, in base al prezzo o la tipologia del prodotto stesso. Si tratta di un modo per aiutarmi a supportare il Blog. Sentitevi ovviamente liberissimi di farlo o non farlo 😉

Chiara Foodie

Chiara Foodie

Ciao! Mi chiamo Chiara e studio per diventare nutrizionista. Amo il cibo nella sua totalità, dai piatti più semplici e tradizionali, a quelli più complessi e innovativi. Stare in cucina mi diverte, ma il cibo per me è anche benessere e salute, perché rappresenta ciò di cui il nostro corpo si nutre. Per questo motivo oltre ai miei esperimenti in cucina e ai piatti del giorno, via via che acquisirò le competenze necessarie, cercherò di pubblicare anche articoli informativi e di approfondimento sull'alimentazione e su quello che secondo me dovrebbe essere il giusto modo di approcciarsi ad essa. Questo spazio però nasce anche per condividere idee, momenti, notizie e curiosità riguardanti l'alimentazione e il benessere (senza prendersi troppo sul serio 😄), quindi spero di poter interagire con voi sia tramite il blog, che sui miei Social 😃

A questo punto non mi resta che augurarvi una buona lettura e ricordarvi che, se preferite contattarmi in forma privata, potete utilizzare il form contatti che trovate nello spazio in alto a destra del sito o i messaggi privati negli altri spazi.
Chiara Foodie

12 Commenti

  1. Ho salvato la pagina e proverò a fare tutte le ricette, a partire dal pane alla zucca.
    I miei bimbi adorano la zucca e dato il suo valore nutrizionale, vedrò di provare altre ricette.
    Ho letto che si può anche congelare. Quindi, pensavo di dividere l’impasto in panetti piccoli e aggiungere delle gocce di cioccolato fondente per farne dei piccoli panini dolci per la colazione.

    • Grazie Sonia sono contenta ti sia trovata bene qui sul blog 🙂
      La tua idea è fantastica, poi fammi sapere come vengono allora se ti va 😉

  2. Con tutte queste ricette a base di zucca…devo correre a fare scorta!!!! 🙂
    Anche questa è sicuramente da provare, adoro il pane e questo così particolare dev’essere buonissimo! Una domanda: per fare gli spicchi, lasci lo spago anche in cottura o fai solo i segni da crudo e poi lo togli?

    • Ciao Chiara! Lo lascio, ho provato a toglierlo ma non tiene la forma. Come specifico nella ricetta in alternativa puoi dare all’impasto una forma allungata e metterlo in una teglia da plumcake oppure, come consigliato dall’amica Sonia un po’ più su, puoi formare dei panini 🙂

    • Grazie Elisa! Beh anche con i semi di zucca non dev’essere niente male! Io solitamente li metto sopra ai muffin alla zucca 🙂

  3. Guarda non vedo l’ora di girare la ricetta alla mia mamma e di provarlo, lei con i lievitati se la cava alla grande rispetto a me e mi fa provare pani di tutti i tipi, questo ci mancava *-*